SPONSOR

 logo karhu royal
logo Menabrea fondo bianco
Botalla rosso HR
 

La 21: l'Urban Trail

burcina

Lunghezza: 21 chilometri

Dislivello: 600m +

Difficoltà: impegnativo

 

Si parte da piazza Vittorio Veneto e, fiancheggiati i verdi Giardini Zumaglini, ci si dirigerà verso il Duomo, che si potrà ammirare in tutta la sua maestosità.

Subito la svolta a sinistra per portarsi ad ammirare la Funicolare di Biella, che con il suo sistema a cremagliera, funge da collegamento tra la città bassa e il borgo antico, che si andrà a scoprire da lì a poco, affrontando la prima salita di giornata: la Costa delle Noci. Una salita ripida, ma non impossibile caratterizzata dal fondo in acciotolato.

Al termine della salita si spunterà in Piazza Cisterna, il cuore del Piazzo, il borgo antico della città. Attraversata la piazza e passati davanti la stazione della funicolare, si passerà sopra il ponte della Torrazza dove sarà possibile godere della vista panoramica sulla città.Si prenderà a sinistra passando sotto il ponte lambendo i giardinetti e scendendo verso la salita dei Cappuccini, che verrà ovviamente percorsa in discesa.

Un rapido passaggio davanti agli stabilimenti del Birrificio Menabrea e di Botalla Formaggi, due eccellenze gastronomiche del territorio, per andare ad affrontare la salita di San Giuseppe da cui si prenderà il sentiero del Gorgomoro. Nessuna particolare difficoltà, ma tanto fascino su questo tratto caratterizzato da ponti e passerelle in legno, sulla sponda destra del torrente Oropa.

Saremo quasi al chilometro 7 del percorso, dove sarà posizionato il primo ristoro e dove ci sarà la deviazione dei percorsi.

Si svolterà quindi a destra per andare a riprendere la seconda frazione del Gorgomoro, che ci porterà in località Favaro. Qui si passerà in centro e,dopo una breve discesa, si salirà nuovamente per affrontare il duro sentiero all'interno del Parco della Burcina, che ci porterà alla Torre. Da qui si avrà l'intero panorama sulle Alpi Biellesi a Nord, sulle Alpi Torinesi e Cuneesi a Ovest e la Pianura Padana a sud.

Sempre su sentiero si scenderà dal Bric Burcina per ricongiungersi al sentiero dei Gallinit.

Qui si scenderà su asfalto per andare a prendere il terzo sentiero di giornata: la Vandornina. Disegnato con lo stesso format del Gorgomoro, si scenderà lungo il Bolume per uscire in località Cossila.Percorrendo strada Novella si scenderà nel Parco del Bellone, da cui si risalirà al Piazzo, dal Vicolo del Bellone, passando davanti alla Sinagoga di Biella. Giunti in piazza Cisterna, ci si dirigerà, passando nuovamente sul Ponte della Torrazza, verso il Bottalino, tipica fontana a forma di botte, altro simbolo di Biella.

Scendendo nuovamente per via Ramella Germanin, si passerà per la seconda volta davanti alla Menabrea e a Botalla, per dirigersi verso via Italia, la via centrale e commerciale della città, dove il porfido ci accompagnerà fino all'arrivo in piazza Vittorio Emanuele.